L’Enoteca Marcucci – Pietrasanta

✦  L’Enoteca Marcucci  ✦

 

 Una sorta di Sancta Sanctorum del bere, un luogo quasi onirico dove togliere il guinzaglio

alla voglia di bere e degustare. Gino Carmignani (Fuso) l’ha definita, la “reggia del Vino”.

Enoteca Marcucci, Pietrasanta, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Michele Marcucci, Champagne Basetta

 

Enoteca Marcucci, Pietrasanta, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Michele Marcucci, Champagne Basetta

Enoteca Marcucci, Pietrasanta, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Michele Marcucci, Champagne Basetta

Enoteca Marcucci, Pietrasanta, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Michele Marcucci, Champagne Basetta

A raccontare, ancora una volta (chissà quante volte lo ha fatto ), la storia

dell’Enoteca che porta il suo cognome, è Michele Marcucci. Lo avviciniamo

dopo aver cenato nel suo locale, in Via Garibaldi a Pietrasanta (LU). È una

serata particolare, perché il giorno dopo l’Enoteca chiuderà per ferie, si avverte

un’atmosfera dal respiro più rilassato, e noi ne approfittiamo per conoscerlo meglio.

Enoteca Marcucci, Pietrasanta, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Michele Marcucci, Champagne Basetta

 

 “nasce nel 1987 come trasferimento dell’attività dei nonni, che fin dagli anni ‘50,

vendevano vino in fiaschi e damigiane con consegne a domicilio. In seguito, io e mio

fratello siamo venuti qua con in tasca una licenza di somministrazione di alimenti

e bevande, la mamma faceva la maestra elementare e il babbo lavorava in banca,

solo dopo, si sono dedicati a tempo pieno all’enoteca, all’epoca servivamo solo salumi e

formaggi, poi è stato ristrutturato il vecchio camino e ricavate le stanze per la cucina.

 

Enoteca Marcucci, Pietrasanta, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Michele Marcucci, Champagne Basetta

 

Mentre stiamo parlando, sopra le nostre teste campeggiano sospese nel vuoto, le

istallazioni ideate per il 2019. Negli anni passati abbiamo ammirato vecchie

trottole, robot, mega-racchette da ping pong, tonni giganti ecc. ecc. Quest’anno

è di scena il “ciclismo”, bici d’epoca, intere, smontate  e riassemblate in maniera

artistica, sellini… veri e stilizzati, ruote, maglie da corsa vintage e per finire… un

enorme sellino realizzato dai Fratelli Cinquini di Viareggio (Carristi del Carnevale).

Enoteca Marcucci, Pietrasanta, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Michele Marcucci, Champagne Basetta

 

Chiediamo a Michele di spiegarci meglio come nasce il suo Champagne “BASETTA”, e lui

ci fa cenno di seguirlo. Arrivati in quella, che più che una cantina, sembra una piccola

cattedrale, il silenzio è palpabile, centinaia, anzi migliaia di bottiglie riposano e maturano sotto

l’occhio attento dei termometri che garantiscono temperatura – umidità in maniera costante.

 

Enoteca Marcucci, Pietrasanta, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Michele Marcucci, Champagne Basetta

Enoteca Marcucci, Pietrasanta, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Michele Marcucci, Champagne Basetta

 

Versa il suo Basetta e spiega l’origine del nome: tutto nasce per prendere in

giro un giovane amico che portava i basettoni, così furono fatte 600 bottiglie 

con la sua silhouette, da quel momento la produzione non si è più fermata,

anzi siamo arrivati a oltre 2000 bottiglie. Non siamo grandi esperti in campo

di “bollicine”, quello che beviamo stasera è uno Champagne fresco e fruttato,

che si presta al pasteggio ma invita anche a curiosare più a fondo, nel suo bouquet.

 

Enoteca Marcucci, Pietrasanta, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Michele Marcucci, Champagne Basetta

Enoteca Marcucci, Pietrasanta, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Michele Marcucci, Champagne Basetta

 

Parliamo di Montecatini, di cantine e aziende vinicole, di ristoranti e amici

ristoratori, di pesca e altre cose. Venti minuti trascorsi in compagnia di una

persona speciale, come un amabile Chef de Cave ha condiviso il suo tempo con noi,

nel posto che forse lo appassiona di più, lo abbiamo davvero apprezzato: grazie.

 ✦          ✦          ✦

Ai tavoli dell’Enoteca Marcucci si siedono, mangiano e degustano, personaggi della

cultura, dello sport, moda, arte e spettacolo, soprattutto percepiscono l’empatia che

Michele e il suo staff, nel corso degli anni, sono riusciti  ad avere con i propri clienti.

Una magia che ha stregato Paul Smith, Fernando Botero, Giorgio Armani, Gene Wilder,

Carlo Vanzina, Andrea Bocelli, e ancora una lista infinita di personaggi che hanno

varcato la soglia di questo “enjoiment place” situato all’interno di un antico palazzo

rinascimentale. Vi raccontiamo con le immagini la nostra cena. Prenotate sempre.

Enoteca Marcucci, Pietrasanta, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Michele Marcucci, Champagne Basetta

 

Enoteca Marcucci, Pietrasanta, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Michele Marcucci, Champagne Basetta

Uovo in camicia con Porri fritti

 

Enoteca Marcucci, Pietrasanta, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Michele Marcucci, Champagne Basetta

Pecorini delle colline Toscane con Miele di spiaggia, Noci e Marmellata di Arancia amara.

 

Enoteca Marcucci, Pietrasanta, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Michele Marcucci, Champagne Basetta

“Alle Boe” – Pinot nero selezionato dall’Enoteca Marcucci

 

Enoteca Marcucci, Pietrasanta, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Michele Marcucci, Champagne Basetta

Polpo di scoglio al Rosmarino

 

Seppioline di Viareggio con Fagioli “schiaccioni” di Pietrasanta alla Salvia

 

Enoteca Marcucci, Pietrasanta, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Michele Marcucci, Champagne Basetta

Gelato appena fatto con Latte di Capra e Tortino al Cioccolato con Crema Inglese

 

Michele può essere orgoglioso dell’aver creato, insieme ai propri familiari, un

locale divenuto punto di riferimento per chi apprezza l’arte dello stare insieme,

accompagnata dagli ingredienti più indispensabili e appaganti, come cibo e buon bere.

 

Registi di una cantina armata di tremila etichette al servizio di una cucina priva di orpelli,

volutamente semplice, perché in Toscana non c’è bisogno di altro, i prodotti sono un

“tesoro inestimabile”, contano sulla freschezza delle materie prime, il cibo fa soltanto da

spalla a bottiglie che partono da poche decine, fino ad arrivare a diverse migliaia di euro.

 

All’eccellenza si giunge grazie a qualità inavvertibili come gentilezza d’animo, umanità e amore

per il proprio lavoro. Ai molti… (fortunatamente per noi, tantissimi), che giudicano l’Enoteca

Marcucci, solo ed esclusivamente dal prezzo di quello che è passato nel loro piatto, rispondo

con una citazione dello scrittore, musicista, pittore e fotografo italiano, Andrea De Carlo:

“Non esiste una qualità che non abbia un costo,

più bella e rara è la qualità, più alto è il costo”

Enoteca Marcucci, Pietrasanta, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Michele Marcucci, Champagne BasettaEnoteca Marcucci, Pietrasanta, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Michele Marcucci, Champagne Basetta

L’Enoteca Marcucci

Via Garbaldi 40  Pietrasanta (LU)

Per chiamare clicca sul numero sotto 👇

0584791962

______________________________________________

Osteria CANAIOLO – Capannori

Una piacevole conferma per il locale di Nicola Orsi, l’Osteria Canaiolo alza

l’asticella, e lo fa, almeno per noi, meritatamente. A dieci minuti di auto da

Lucca e una ventina da Montecatini Terme, si trova in Località Lunata

(Capannori – LU) sulla Via Pesciatina al numero 197  (indicazioni stradali)

_______________________________________________________

L’ingresso al ristorante è grandioso, un viale alberato con tanto di parco

secolare dove parcheggiare comodamente l’auto. Ed è proprio nel verde

di questo parco che in estate, l’Osteria Canaiolo apparecchia i suoi tavoli,

cenerete in un ambiente di un atmosfera unica, una vera oasi di pace.

Osteria Canaiolo, Capannori, Lucca, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Nicola Orsi

Beh, ragazzi… anche all’interno non si scherza, la cucina è a vista, e quello

che vediamo all’opera spalleggiato dal suo team, è Francesco Bracci.

Osteria Canaiolo, Capannori, Lucca, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Nicola Orsi

Francesco Bracci

Un locale sobrio e grintoso, un contesto che rende giustizia alla passione

che Nicola riversa, ormai da diversi anni, nel proprio lavoro. Un ambiente

dai colori caldi, ben arredato e ben frequentato, l’accoglienza che ci riserva

Nicola è familiare e accostabile soltanto ad un esperto “padrone di casa”.

Osteria Canaiolo, Capannori, Lucca, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Nicola Orsi

Osteria Canaiolo, Capannori, Lucca, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Nicola Orsi

Osteria Canaiolo, Capannori, Lucca, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Nicola Orsi

Prosecco di benvenuto e poi subito una piccola entrée, così

attraente e succulenta da attirare l’attenzione di tutto il tavolo.

Osteria Canaiolo, Capannori, Lucca, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Nicola Orsi

Gambero fresco con una piccola tagliata di Fungo porcino, il tutto condito con scorza di Limone candita.

Osteria Canaiolo, Capannori, Lucca, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Nicola Orsi

Osteria Canaiolo, Capannori, Lucca, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Nicola Orsi

Il Menù rende omaggio alla terra e al mare e gli abbinamenti sono ricercati, ma

assolutamente comprensibili, per questo, l’inizio della cena è per noi sempre

elettrizzante, vogliamo scoprire se tutto soddisfa e convince assieme, pancia e testa.

           ______________ ✰ ______________

Tartare di Fassona, Gorgonzola e coulisse di Frutti rossi ✹Vitello tonnato,

Riso soffiato ed Erbette Tataki di Tonno panatura nero di Seppia e Salsa 

Remoulade  ✹ Sgombro marinato Salsa Veloute e Chips Cavolo nero

Uovo cotto a bassa temperatura, Panko Zucca e Tartufo di San Miniato

Osteria Canaiolo, Capannori, Lucca, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Nicola Orsi

Tartare di Fassona, Gorgonzola e coulisse di Frutti rossi

Osteria Canaiolo, Capannori, Lucca, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Nicola Orsi

Vitello tonnato, Riso soffiato ed Erbette

Osteria Canaiolo, Capannori, Lucca, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Nicola Orsi

Uovo cotto a bassa temperatura, Panko Zucca e Tartufo di San Miniato

Osteria Canaiolo, Capannori, Lucca, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Nicola Orsi

Sgombro marinato Salsa Veloute e Chips Cavolo nero

Osteria Canaiolo, Capannori, Lucca, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Nicola Orsi

Tataki di Tonno panatura nero di Seppia e Salsa Remoulade

Fra i tanti vini che la cantina propone, c’è un etichetta che m’incuriosisce più

delle altre, due sono i motivi: il Ciliegiolo contenuto nell’uvaggio, e il nome

Agapanto… fiore Africano presente nel Bolgherese. La bottiglia di stasera

è un rosso, DOC Bolgheri 2016 del Podere Conca, già produttore di un

ottimo olio IGP. La piccola azienda di Silvia Cirri è un concentrato di passione

e bellezza, in un casale finemente ristrutturato con grande romanticismo,

si produce “limitatamente” perseguendo la qualità, a discapito della quantità.

Osteria Canaiolo, Capannori, Lucca, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Nicola Orsi

“AGAPANTO” 2016 – Rosso DOC del Podere CONCA – Bolgheri

Per gli irriducibili della pasta “anche la sera”, è possibile cimentarsi con un ✹Raviolo

nero, Ricotta di mucca, Paprika in  agrodolce, guazzetto di pesce e Limone candito. La

lista continua… ✹Risotto alla Livornese, Capperi e Cipolla caramellata ✹Tagliolino

“Mancini”, Burro, Limone e Bottarga di Tonno ✹Spaghetto alla chitarra “Mancini”, Cacio,

Pepe,“nduja e Guanciale soffiato ✹Pacchero ragù di Rosticciana, Friggitelli e Liquirizia.

Osteria Canaiolo, Capannori, Lucca, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Nicola Orsi

Ravioli neri ripieni di Ricotta di Mucca e Paprika in agrodolce. Guazzetto di Pesce e Limone candito.

Osteria Canaiolo, Capannori, Lucca, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Nicola Orsi

Spaghetto alla Chitarra “Mancini”, Cacio, Pepe, ‘nduja e Guanciale soffiato.

Mentre aspettiamo i secondi, ci accorgiamo che abbiamo letteralmente “divorato” tutto il pane

che era sulla tavola. Ebbene vi dirò che non è solo colpa della fame, ma di un pane veramente

gustoso e ben fatto, una produzione interna che valorizza ancora di più la cucina del Canaiolo.

________________________________________

Perché scegliere, quando possiamo assaggiare tutte le proposte presenti

in carta? Per la gioia dello Chef, ordiniamo tutte le voci dei secondi piatti.

Osteria Canaiolo, Capannori, Lucca, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Nicola Orsi

Baccalà Islanda, Ceci e Cavolo cappuccio

Osteria Canaiolo, Capannori, Lucca, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Nicola Orsi

Pescato del giorno

Osteria Canaiolo, Capannori, Lucca, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Nicola Orsi

Costine di Suino BBQ e Patate mascè

Osteria Canaiolo, Capannori, Lucca, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Nicola Orsi

Coniglio porchettato in Salsa alla cacciatora e Funghi

Osteria Canaiolo, Capannori, Lucca, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Nicola Orsi

Petto d’Anatra glassato con giardino d’Autunno.

__________________________________________

Anche stasera, come sempre, abbiamo mangiato più del dovuto, ma alla

domanda: un dolcino?  É sempre difficile rispondere di no. Quindi…

Osteria Canaiolo, Capannori, Lucca, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Nicola Orsi

Dopo dolci e caffè, (Cheesecake stratosferico) non fatevi troppe

illusioni perché non siete ancora liberi. Dovete superare l’angolo bar,

dove Nicola vi aspetta per proporvi e farvi assaggiare qualsiasi tipo di

amari, distillati o “liquorini” che completeranno al top la vostra serata.

Osteria Canaiolo, Capannori, Lucca, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Nicola Orsi_________________________________________________

Mi piace descrivere l’Osteria Canaiolo, come un locale dal carattere mite, nel

senso positivo del termine.  È un bel locale, e la sua è una bellezza sottile…

poco urlata. Se volete ottenere il 100% del suo potenziale, lasciatevi andare e

affidatevi all’esperienza dello staff, spero di poter dire che… non ve ne pentirete.

Osteria Canaiolo, Capannori, Lucca, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Nicola Orsi

Osteria CANAIOLO

Via Pesciatina 197 – Capannori, LU

Per chiamare clicca sul numero sotto 👇

3292183229

_______________________________________________________________

 

 

Sale e Pepe Cicceria – Monsummano Terme

“…sapete dove dovete andare? Alla Cicceria Sale e Pepe di Monsummano Terme”.

Ce lo siamo sentiti dire così tante volte nel giro di pochi giorni, che non abbiamo

potuto fare a meno di provare la cucina di questo ristorante che, in appena sette mesi

di vita, ha già fatto parlare di sé. Lo abbiamo fatto in una domenica sera di inizio

Ottobre, tavolo rigorosamente prenotato, visto il “rimbalzo” ottenuto quando siamo arrivati

all’improvviso. Prima nota positiva, un bel parcheggio ampio, proprio a fianco del locale.

Sale e pepe cicceria, monsummano terme, mangiare a manovella

Una settimana prima avremmo potuto tranquillamente cenare

fuori, la temperatura lo permetteva, ma Ottobre comincia a farsi

sentire con qualche grado in meno, e ci permette soltanto di

“guardare” i tavoli esterni, nel dehor estivo proprio davanti all’entrata.

Sale e pepe cicceria, monsummano terme, mangiare a manovella, sandro verdiani

All’interno  dobbiamo subito ricrederci, perché l’impressione

che avevamo avuto passando in auto, era stata quella, tanto per

capirci, del solito “localino moderno”. Ci piace invece sottolineare la

ricercatezza e l’attenzione dei particolari usata per l’arredamento.

Sale e pepe cicceria, monsummano terme, mangiare a manovella, sandro verdiani

Sale e pepe cicceria, monsummano terme, mangiare a manovella, sandro verdiani

La sala con griglia a vista

Dopo l’imprinting caldo e accogliente ci sediamo e sprofondiamo su sedie così

comode da non credere di essere in un ristorante, bensì in poltrona a casa di amici.

Sale e pepe cicceria, monsummano terme, mangiare a manovella, sandro verdiani

 

Non da meno la scelta dei tavoli, spaziosi e possenti, con una mise en place semplice ed

adeguata al contesto. Luci e materiali riusciti, per un ambiente senza eccessi, di gran coerenza.

 

Sale e pepe cicceria, monsummano terme, mangiare a manovella, sandro verdiani

Va beh dai…  che il locale ci è piaciuto, l’avete capito, vediamo se il percorso gastronomico è

piacevole come la location. Al nostro tavolo arriva Ilaria, con pazienza (con noi ce ne vuole…

quando siamo a tavola ci trasformiamo in bambini con un pò troppo entusiasmo) ci racconta

il Menù e anche i piatti fuori menù, ( stasera Funghi fritti) ci sentiamo in buone mani.

Sale e pepe cicceria, monsummano terme, mangiare a manovella, sandro verdiani

Prosciutto di Norcia 18 mesi, Finocchiona, Coppa di Pistoia, Lardo di Pata Negra, Salsiccia a punta di coltello, Mortadella di Cinghiale al Tartufo

Sale e pepe cicceria, monsummano terme, mangiare a manovella, sandro verdiani

Crostino nero, Parmigiana di Verdure, Finger di Polenta-scamorza-spinaci e Tartufo

Sale e pepe cicceria, monsummano terme, mangiare a manovella, sandro verdiani

Burrata con acciughe, Fonduta di Formaggio, Tartare

 

Sale e pepe cicceria, monsummano terme, mangiare a manovella, sandro verdiani

Tartare di scottona alla Francese

Buona ed esaustiva la carta dei vini, con etichette per tutti i gusti e

tutte le tasche, noi confermiamo la grande personalità e finezza de

Le Macchiole” 2017, un rosso Bolgherese di grande intensità e profumi.

Sale e pepe cicceria, monsummano terme, mangiare a manovella, sandro verdiani

Le Macchiole 2017 – Bolgheri Rosso

Sale e pepe cicceria, monsummano terme, mangiare a manovella, sandro verdiani

Tagliolini al Tartufo

Brace a vistaCicceria Sale e pepe, Monsummano terme, Mangiare a manovella, sandro verdianiCicceria Sale e pepe, Monsummano terme, Mangiare a manovella, sandro verdiani

Sale e pepe cicceria, monsummano terme, mangiare a manovella, sandro verdiani

Funghi fritti e Patate

_________________________________________________

Per tutta la sera abbiamo scherzato con Stefano (un amico di vecchia data),

lamentandoci per il servizio scadente e la pessima qualità dei piatti.  Lo

ringraziamo invece tantissimo per essere stato al gioco, approfittando per

sottolineare quanto invece sia stato molto disponibile, senza farci mancare niente.

Sale e pepe cicceria, monsummano terme, mangiare a manovella, sandro verdiani

 Soltanto in apparenza gli assaggi in degustazione dell’antipasto

Sale e Pepe, hanno le caratteristiche del classico “Toscano”. La diversa

tipologia e provenienza, mista all’eccellente qualità delle materie prime,

rinnovano, (vi garantiamo), la curiosità e il desiderio di gustarle ancora.

___________________________________________________

Una sola visita non permette di poter assaggiare tutti piatti di un Ristorante.

Risotto al PiccioneRisotto mantecato ai Porcini – Tra le loro paste fatte

in casa, i Pici cacio e pepeMaccheroni all’AnatraPappardelle al Cinghiale

nostrano – Gnudi di Ricotta e Spinaci o Burro e SalviaTordelli Lucchesi

al RagùRavioli di Ortica e alla NorcinaPoi tutte le carni che vengono “braciate

e grigliate”…agnello, galletto, pollo, filetto, rosticciane e arrosticini

______________________________________________________

Stasera, la regina era cotta alla perfezione, grandi sapori e grande morbidezza.

( sono arrivati i dolci)   Vi lasciamo un giudizio finale, che non può che essere

positivo. Simone e Ilaria sono tranquilli, dalle loro parole si percepisce il

percorso che intendono fare: lavorare con passione facendo le cose fatte bene.

Ci sembra un ottima premessa per fare loro i nostri migliori auguri. Ah già… i DOLCI

Sale e pepe cicceria, monsummano terme, mangiare a manovella, sandro verdiani

Crema di Mascarpone in vasetto con Crumble al Caffè -Malvasia, gentilmente offerta dalla casa.

_________________________________________________________

Cicceria Sale e Pepe

Via Francesca Nord, 1118 – Monsummano Terme (PT)

per chiamare clicca sul numero sotto 👇

0572505235

_____________________________________________________________

 

Il Pianaccio Ristorante – Montale

   Il Pianaccio Ristorante

Una volta arrivati a Montale (PT), raggiungere  “Il Pianaccio” è un gioco da

ragazzi, prendete per Via Maone e Casello, dopodiché troverete diversi cartelli

che vi porteranno dritti fino al ristorante, impossibile sbagliarsi. È un po’

nell’interno, quindi, per gustare i piatti della Famiglia Giannuzzi dovrete sopportare

un po’ di curve in salita, ma fidatevi, il paesaggio che incontrerete nel tragitto è

talmente bello, specie se arrivate al tramonto, che sarete ripagati abbondantemente.

Il Pianaccio, Ristorante, Montale, Mangiare a manovella, Pistoia, Tania Boccia


Il Pianaccio, Montale, Mangiare a manovella, Pistoia, Sandro Verdiani

Fatte poche decine di metri dal parcheggio privato, situato proprio sotto

il ristorante, d’improvviso vi troverete davanti una struttura bellissima,

finemente ristrutturata ed illuminata con gusto.  Non ha proprio l’aria

di un ristorante, sembra piuttosto la corte di una casa padronale, quelle

di una volta, dove la famiglia si è riunita per cena dopo la vendemmia.

Il Pianaccio, Ristorante, Montale, Mangiare a manovella, Pistoia, Sandro Verdiani

Giardino esterno del Pianaccio, Ristorante, Montale, Mangiare a manovella, Pistoia, Sandro verdianiIl verde delle piante e dei pergolati fa da cornice naturale alla grande terrazza.

C’è pace, silenzio, e fresco… siamo in tanti, ma i tavoli sono spaziati con intelligenza.

Il Pianaccio, Ristorante, Montale, Mangiare a manovella, Pistoia, Sandro verdiani

Il Pianaccio, Ristorante, Montale, Mangiare a manovella, Pistoia, Sandro verdiani

Il nostro tavolo, è talmente vicino al bordo da farlo sembrare una piattaforma

di Bungee Jumping, la vista è straordinaria, sembra di essere sospesi nel vuoto,

riusciamo a vedere le luci di Firenze e tutta la pianura cha va da Prato fino a Pistoia.

 

✳︎        ✳︎        ✳︎        ✳︎        ✳︎

Se riuscirete a distogliere lo sguardo da questo panorama, concentratevi sulla vostra

cena, che vi garantisco, ne vale la pena. Il menù è fisso e molto abbondante, si comincia

con antipasti a piovere… Prosciutto e fichi, Salame, Formaggio, Crostini neri tipici toscani

con sugo di Fegatini, altri con Crema di Formaggio, Prosciutto cotto e Olio al Tartufo, una

Panzanella tanto appetitosa da mangiarne un secchio e delle piccole Polpette di carne (super).

Il Pianaccio, Ristorante, fichi, formaggio, Mangiare a manovella, Pistoia, sandro verdiani

Prosciutto, Salame, Formaggio e Fichi.

Il Pianaccio, Ristorante, Montale, Mangiare a manovella, Pistoia, Tania Boccia

Panzanella con verdure… cetriolo, peperone, ecc. ecc.

Il Pianaccio, Ristorante, Montale, Mangiare a manovella, Pistoia, Tania Boccia

“Crostini neri” tipici Toscani, con Fegatini.

Il Pianaccio, Ristorante, Montale, Mangiare a manovella, Pistoia, Tania Boccia

Crostini al Cotto con crema di Formaggio e Olio al Tartufo – Polpettine di Carne

Due primi che variano a seconda delle stagionalità, noi abbiamo goduto con dei Ravioli

di Ricotta e Spinaci, con Pomodori freschi (Pachino) su fonduta di Burrata, conditi

con Olio al basilico. Gioito in egual misura con l’altro primo piatto: Tagliatelle al Ragù.

Il Pianaccio, ravioli, Montale, Mangiare a manovella, Pistoia, sandro verdiani

Ravioli Ricotta e Spinaci al Pomodoro Pachino fresco, su Fonduta di Burrata, con Olio al Basilico.

Il Pianaccio, Ristorante, Montale, Mangiare a manovella, Pistoia, Tania Boccia

Tagliatelle al Ragù

Dopo questo combattutissimo primo tempo, eravamo incerti se saremmo

riusciti a portare a casa la vittoria, indipendentemente però dalle intenzioni

e dall’appetito, è stato difficile rinunciare ai secondi piatti: un tenero e gustoso

Maialino arrosto con Patate e una buona tagliata di Fiorentina con insalata mista.

Il Pianaccio, Maialino arrosto, Montale, Mangiare a manovella, Pistoia, Sandro verdiani

Maialino arrosto con Patate.

Il Pianaccio, Ristorante, Montale, Mangiare a manovella, Pistoia, Tania Boccia

Tagliata – Insalata mista

Noi crediamo che sia giusto, dal momento che accetti la proposta di un menù

fisso, accettare anche la scelta del “bere” che il locale ha deciso per i propri piatti.

In questo caso ci è andata di lusso perché  il vino è sincero e di gran beva, un

Sangiovese “costruito” tutto in casa, chiedete, hanno hanno del Cabernet e Merlot.

Il Pianaccio, Ristorante, Montale, Mangiare a manovella, Pistoia, Tania Boccia

Il secondo tempo del match ci ha felicemente stremato, ma siamo decisi

a resistere fino al fischio finale. E resistere non è mai stato così difficile, sale

infatti sul palco, un dolce “dall’attrazione fatale”, stiamo parlando dei mitici

Bomboloni alla crema, al Cioccolato e anche delle loro ghiottissime Ciambelle.

Dovete sapere che vengono fatti seguendo una antichissima ricetta di Forte dei

Marmi, quando con il cesto di vimini, si vendevano sulla spiaggi, camminando

tra gli ombrelloni strillando: Bomboloniiiiii. Pure “bombe atomiche” di calorie

ci sono piaciuti talmente tanto, che abbiamo deciso di inserirli  nella rubrica

“ASSOLUTAMENTE” di Mangiare a manovella. Dopo questo tripudio, avendo

mangiato proprio poco, un bicchierino di Vinsanto  non lo vuoi assaggiare?

 

Il Pianaccio, Ristorante, Montale, Mangiare a manovella, Pistoia, Tania Boccia

Bomboloni alla Crema, al Cioccolato e Ciambelle.

Il Pianaccio, Ristorante, Montale, Mangiare a manovella, Pistoia, Tania Boccia

 

Il Pianaccio, Ristorante, Montale, Mangiare a manovella, Pistoia, Tania Boccia

Per questo posto, usare il detto “presto e bene” forse non è troppo corretto,

ma “buono e tanto” ci sembra un’affermazione più che veritiera. Lo Staff

del Ristorante Il Pianaccio, propone una cucina davvero casalinga, lontana

da strampalate e inutili elaborazioni, adoperando ottime materie prime.

Laura, che ringrazio per la pazienza che ha usato nei nostri confronti, è una

padrona di casa deliziosa, i ragazzi sono preparati e cordiali.  Quasi vent’anni

di vita per questa azienda, un ambiente complesso (fattoria, agriturismo con

piscina,  ristorante, appartamenti, ecc. ecc.) dove abbiamo invece trovato tanta

semplicità e passione per questo lavoro.  Ps. Non partite mai senza aver prenotato.

_______________________________________

Il Pianaccio

Via Maone e Casello 150 – Montale (PT)

Per chiamare clicca sul numero sotto 👇

0573959875

oppure

3389038436

___________________________________________________

 

 

 

Trattoria ABBONDANZA – Pistoia

Trattoria ABBONDANZA

Siamo nel cuore di Pistoia, in una piccolissima costola di Via degli Orafi, c’è una

Trattoria che ha segnato la storia del “mangiare” Pistoiese: la Trattoria Abbondanza.

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

A due centimetri dalla super-modaiola “sala” ma distante quel tanto che basta per

godere dell’intimità del centro storico, quello dei vicoli, dei vecchi portoni, delle luci calde.

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

Raccogliere l’eredità gastronomica di Iccio (Patrizio Menici), non era

cosa da poco, nel 2016, questa responsabilità se la sono presa tutta, due

fratelli, già noti alla ristorazione Pistoiese, Cristian e Francesco Ercolini.

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

Con Cristian ci siamo conosciuti qualche anno fa, devo dire che abbiamo

tentato varie volte di prenotare nel suo locale, ma il caso ha voluto, che il nostro

giorno libero coincidesse proprio con il giorno di chiusura della Trattoria,

finalmente, dopo due anni precisi dal nostro incontro, riusciamo nell’impresa.


Non avevamo prenotato perché non sapevamo di andare, è capitato per caso,

senza volerlo ci siamo trovati a Pistoia per l’ora di cena, e gli abbiamo fatto la

cosiddetta “improvvisata”, neanche una delle più facili, perché eravamo in 7.

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

I tavoli esterni erano tutti occupati ma, stringi di qui…  sposta di la…  in un paio di

minuti eravamo tutti seduti. La cura dei particolari usata per l’arredamento delle salette

interne, da una bella spallata al termine “Trattoria”, che resta in piedi soltanto grazie

alla giungla lessicale che regna in questo settore. Chiamatela comunque come volete,

l’accoglienza e la cucina offerta dall’Abbondanza, saranno quello che ricorderete di più.

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian ErcoliniTrattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

La “saletta degli specchi”

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

Un’ offerta gastronomica che affonda le sue radici nella cucina tradizionale

Toscana, quella che fa riaffacciare le antiche ricette popolari, rivisitate

e corrette con personalità e aggiustamenti contemporanei, nelle cotture e

nelle presentazioni. La già buona cucina viene accentuata dall’alta qualità

delle materie prime utilizzate, preferite per stagionalità e brevità della filiera.

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

Croccante di Porcini su Fonduta di Pecorino

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

Petali di Baccalà marinato su Zuppetta di Pomodoro e Cetriolo.

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

Battuta di Manzo alla puttanesca, Olive, Capperi, Pomodori confit, Cipollotto, Olio all’Acciuga e Ricotta al Grana


Degli stratosferici Ravioli di Melanzana e Scamorza affumicata, con Pomodoro

candito e colatura di Scamorza, ma potevamo spaziare e scegliere le Tagliatelle di

Pasta fresca al Ragù bianco dell’aia con Olive taggiasche, oppure Gnocchetto di

Patate e Rape rosse con Vongole, Zucchine e Fiore di Zucca, ancora Risotto con

Verdure dell’Orto alla parmigiana, o verso il mare, Spaghetti alla Trabaccolara.

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

Ravioli di Melanzana e Scamorza affumicata con Pomodoro candito e colatura di Scamorza


È un vino di antica tradizione il rosato, “Bolgheri D.O.C. Rosato 2018,

Campo al Mare , della Tenuta Folonari, è odoroso e di grande freschezza,

al palato arriva come una carezza  delicata…  grande complice stasera.

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

“Bolgheri D.O.C. Rosato 2018 – Tenuta Campo al Mare


Ci sono dei piatti che hanno fatto la storia di questo locale,

Cristian e Francesco lo sanno bene: squadra che vince…

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

Fritto dell’Aia

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

Coniglio nel coccio, con Acciuga, Olive nere e Patate schiacciate

Tutt’intorno ad una bellissima palazzina dai colori pastello, ocra, verde e arancio,

si aprono i 25 ettari di vigneti, coccolati dai F.lli Betti (Guido e Gherardo), della

Fattoria Betti, noi stasera siamo campanilisti e diamo respiro ad un Merlot in purezza,

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

“SEMEL” . Rosso di Toscana – IGT  (Fattoria Betti)


Il mio Coniglio era ottimo, ma ho fatto veramente fatica a non “rubare” i Calamari

dal piatto di Tania. L’altro piatto di mare, con Cipollotto e Crema di Friggitelli,

era il Filetto all’Ombrina. Vari contorni: erbette saltate e Patate alla Salvia.

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

Filetto d’Ombrina, con Cipollotto e Crema di Friggitelli

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

Patate alla Salvia e Erbette saltate

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

Calamari gratinati con Insalatina di Finocchi e Agrumi

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

Per gli amanti del”Confit“, Coscia di Pollo con Insalatina alla Mela verde,

placate le voglie dei  griglia-lovers con un Gran Pezzo di Manzo alla griglia e

per finire, classiche, appaganti, intramontabili,  Melanzane alla parmigiana.


Diceva Harriet Van Horne, giornalista-critico cinematografico, “La cucina

è come l’amore. Bisogna accostarvisi con abbandono, o non

accostarvisi per niente”. Cara Harriet… la pensiamo così anche noi.


Per chiudere in dolcezza, arrivano come un piccolo piatto d’entrata, nel delicato,

morbido, tenero, melodioso, armonioso, angelico, rugiadoso, pastoso, flautato,

mieloso (PUÒ BASTARE?), mondo dei dolci… degli avvolgenti e friabili, Biscotti Sablés

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

Biscotti Sablés


A cascata… come se piovesse…vergognosamente,  ammettiamo di averli scelti TUTTI!!!

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

Tortino al Cioccolato e Amaretto con Ricotta morbida

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

Chantilly Frutta e Sfoglia croccante

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

Meringata di bosco

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

Torta “Vecchia Pistoia”

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

Delizia al Cocco e Pistacchio


Una voce fuoricampo sussurra: ci vorrebbe un grappino… e arriva la Taiadèa

(POLI)  un liquore a base di Grappa e infusione di corteccia di China Calissaya.

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini

TAIADÈA – Liquore con Grappa e infusione di corteccia di China Calissaya (POLI)


Ringraziamo Francesco per la “cucina”, al quale confessiamo di aver barbaramente

torturato suo fratello fino a che  non ci ha dato la ricetta di un dolce (tutti molto buoni).

  La prossima volta torneremo per la mitica “cioncia” e per il Baccalà… per le paste

ripiene, per gli Gnocchi, e per tutti i Formaggi e Salumi che abbiamo saltato…

Trattoria Abbondanza, Pistoia, Mangiare a manovella, Sandro Verdiani, Cristian Ercolini


Trattoria ABBONDANZA 

Via Abbondanza – Pistoia

Per chiamare clicca 👉  0573368037


CHIUSO MERCOLEDI

 

La VINSANTAIA di Capezzana – PO

Luglio 2019, il caldo del giorno è stato insopportabile, mi metto al pc e digito nella

ricerca: “cenare al fresco in collina”, fra i tanti risultati, ce n’è uno più pittoresco di altri… Continua a leggere..

LUCIFERO – Viareggio

LUCIFERO – Viareggio

Avere una gran passione per il cibo e l’arredamento, e non conoscere

Lucifero a Viareggio, è un po’ come nascere delfino e vivere nel deserto

di Atacama. Limitante, non credete? Ma facciamo due passi indietro… Continua a leggere..

Ristorante EGISTO BROS – Montecatini Terme

Aleandro Roncara, pop art, montecatini, mangiare a manovella, ristorante pizzeria

Egisto Bros, un ristorante a colori, un posto dove la curiosità e l’immaginazione

non si annoiano, ma crescono… si  nutrono. Difficile scegliere il termine più giusto

tra ristorante, pizzeria, vineria, torteria o  ✴︎garbodromo, quale di queste vi sembra

più adatta?  Tutte… o forse nessuna, ognuna annulla l’altra. Anche sede storica del

“Club dei Gelosi”, fra i tanti fondatori consapevoli, Angelo Iacopini  e Aleandro, che

si consideravano gli esseri umani più gelosi e invidiosi del pianeta. Quindi, detto

questo… ancora più difficile “etichettare” questo posto? Non troppo, secondo noi

la definizione più calzante e soddisfacente, sarà proprio quella che vorrete darle voi,

a vostro piacere.  ✴︎(locale ad altissima concentrazione di persone che “garbano“)

Egisto Bros, Montecatini, Mangiare a manovella, pizzeria, Aleandro Roncara

Egisto Bros, Montecatini, Mangiare a manovella, pizzeria, Aleandro Roncara

Egisto Bros, Montecatini, Mangiare a manovella, pizzeria, Aleandro Roncara

Un locale diventato famoso e passato alla storia nel 1976, quando la R.A.I.

scelse proprio le sale del Ristorante EGISTO BROS, per effettuare la sua prima

trasmissione a colori . . .   . . .   . . .  . . . va beh dai, non è vero! Però avrebbe

potuto esserlo; la moltitudine di colori usata da Aleandro Roncarà per dipingere

pareti, quadri, tavoli, palloni, scarpe, tavole da surf… perfino il frigo e il banco

Bar del suo ristorante, è impressionante, avrebbe elettrizzato talmente tanto i

telespettatori a tal punto da spingerli a svaligiare i negozi di televisori “a colori”.

Ristorante Egisto, Montecatini, Mangiare a manovella, Pizzeria, Aleandro Roncara

Artisti del calibro di Roy Lichtenstein e Andy Warhol, vi si recavano spesso

per cenare o deliziarsi con la pizza che usciva da quell’infiammatissimo forno a

legna…   …   …  okay, lo ammetto  … …  non è vero neanche questo! Invece è vero,

anzi verissimo, che lo stesso forno a legna di cui parlavamo sopra, ancora oggi,

dopo 50 anni di attività, continua a sfornare pizze, calde e croccanti… di ogni genere.

Ristorante Egisto, Montecatini, Mangiare a manovella, Pizzeria, Aleandro Roncara

Ristorante Egisto, Montecatini, Mangiare a manovella, Pizzeria, Aleandro RoncaraRistorante Egisto, Montecatini, Mangiare a manovella, Pizzeria, Aleandro Roncara

Souvenir

Locale icona degli anni Novanta, ai tavoli di EGISTO si sono sedute generazioni

di Montecatinesi e non solo. Erano i tempi d’oro del Basket nella città termale,

il ristorante di Aleandro, ex cestista ed attuale proprietario, era il ritrovo abituale

per atleti e tifosi, insomma… potevi cenare soltanto se prenotavi con largo anticipo.

Ristorante Egisto, Montecatini, Mangiare a manovella, Pizzeria, Aleandro Roncara

L’ incontenibile passione del “Ronca” per la pittura, il disegno, l’arte in generale, ha

negli anni modificato l’anima del locale, le sue opere sono ovunque… è  (volutamente)

impossibile scindere arte e ristorazione; entri e ne fai parte. Complicato concentrarsi

sulla scelta di un piatto senza sentirsi osservati da uno dei suoi insoliti ed originali

“personaggi”.  Non  è  un  ristorante  qualsiasi,  è  decisamente…  il  suo  ristorante.

Ristorante Egisto, Montecatini, Mangiare a manovella, Pizzeria, Aleandro Roncara

Ristorante Egisto, Montecatini, Mangiare a manovella, Pizzeria, Aleandro Roncara


Nutrimenti

Cosa si mangia da EGISTO?  Di tutto: terra, mare, entroterra, collina, bosco, campagna,

città, ecc.  Si mangia facile… (spiego meglio) in cucina non ci sono “stelle”, c’è però

Silana, la mamma di Aleandro, che si guarda bene dall’avventurarsi in preparazioni

rocambolesche, un pò di “moda” va bene, ma dopo 60 anni di ristorazione la gioia più

grande è quella di far uscire dalla cucina un menù semplice, dal piglio materno e autentico,

anche perché lei, dopo viene al tavolo e ti chiede…”era bono?”, e non ama far figuracce.

Ristorante Egisto, Montecatini, Mangiare a manovella, Pizzeria

Graficamente acceso e divertente, il Menù è giocoso, puoi scegliere si, da

mangiare e da bere, ma anche acquistare una t-shirt, un quadro, una stampa,

insomma, può aiutarti davvero ad entrare e scoprire di più del suo “mondorondo“.


“Ronca” si muove sul terreno che ama di più, “tra il serio e il faceto”, la

foto di copertina con LupoBrando (i figli) in posa “buffa”, la dice lunga;

per dire… nella lista dei secondi, tra un filetto alla griglia e un Baccalà alla

Livornese, è successo di trovare del Brontosauro in umido a soli 750 euro.

Ristorante Egisto, Montecatini, Mangiare a manovella, Pizzeria


Ristorante Egisto, Montecatini, Mangiare a manovella, Pizzeria

Ristorante Egisto, Montecatini, Mangiare a manovella, Pizzeria, filetto alla griglia

Filetto alla griglia e Pinzimonio di stagione

Ristorante Egisto, Montecatini, Mangiare a manovella, Pizzeria, funghi fritti, patate

Funghi fritti e Patate

Ristorante Egisto, Montecatini, Mangiare a manovella, Pizzeria, Cous cous

Cous Cous di Pesce e Verdure

 

Ristorante Egisto, Montecatini, Mangiare a manovella, Pizzeria, bistecca

Bistecca ai ferri… coltello personale di Luca. Grazie!

 

Ristorante Egisto, Montecatini, Mangiare a manovella, Pizzeria, Dos Almas

Dos Almas – Gran Reserva


Autoreferenzialisti  umili

In mezzo al menù, campeggiano ancora delle “voci simbolo”, vere pietre miliari

di questo locale, piatti semplici ma dall’elevatissimo “sapore simbolico”, perché

legate a personaggi locali o periodi assolutamente da ricordare), tra questi, la

Milanese Anchisi (sottilissima, stile orecchio d’elefante, con Pomodorini a

dadini, preferitissima da Matteo Anchisi, ex giocatore di basket), la  “Scamorza”

 alla griglia con Valeriana, Aceto balsamico e Prosciutto crudo Reserve, predilezione

gastronomica di Galliano Sarti. Quando cucino a casa, se verso dell’olio in padella,

non posso dimenticare il candore che sprigionavano le Uova al tegamino ordinate da

Fernando Basile. Dalla zona Bar, l’insolito Amerigalliano, una miscela di rara bontà,

attribuita ad Alessandro Biondi, meglio conosciuto ai tempi come, “porno-Barman”.

Vorreste mangiare Pesce, ma un primo e un secondo sono forse troppi per il vostro

appetito?  Chiedete a Luca, una bella Matrimoniale. (se non vi piace, è colpa mia)

▶︎ Presto le foto della Milanese, della Scamorza, dell’Amerigalliano e della Matrimoniale

L’ uovo NO !


 ❤︎  Chicchi boni ❤︎

“Invece che passare dalla parte del torto, non

potremmo passare da quella della torta?”

(Questa l’ho trovata su Internet, mi sembrava in pieno stile Ronca.)


Perché la vostra esperienza in questo ristorante possa definirsi “completa”,

non potete MAI, dico MAI,  dire di NO al carrello dei dolci: forse più famoso

della Gioconda e della Torre di Pisa. (sicuramente più buono) C’è gente che

per assaggiare la “Camilla” è partito apposta da Portopalo di Capo Passero.

Ristorante Egisto, Montecatini, Mangiare a manovella, dolci

CAMILLA “Torta di Carote con Crema al Mascarpone”

Ristorante Egisto, Montecatini, Mangiare a manovella, Pizzeria, Dolci

“Crostata di Fragole”, con Crema di Tiramisù e Fragole fresche

Ristorante Egisto, Montecatini, Mangiare a manovella, Pizzeria, Dolci

Cream Caramel (Uova Latte e Zucchero) Lo fa solo la Silana  (aggiungo io… spettacolare!)

Ristorante Egisto, Montecatini, Mangiare a manovella, Pizzeria, Dolci

Sponge Cake con Mele, Cannella e Crema pasticcera  ✦  Sponge Cake al Cioccolato con Pere e Crema di Cioccolato

Ristorante Egisto, Montecatini, Mangiare a manovella, Pizzeria, Dolci

NUTELLONE   “Crostata di Frolla con Crema e Cioccolato ricoperta con uno strato di Crema alle Nocciole


 

❂  ✴︎  ✾  ✺  ❊  ✤  ✮  ✦  ❁  ✿  ✥  ❤︎  ◎  ※

 

Non si parla di cibo

Come premesso, è impossibile non parlare del personaggio Roncarà “artista”,

perché il ristorante è anche base, studio e laboratorio dove nascono le sue opere.

Lo faremo in poche righe rispettando la natura di questa guida che mette al primo

posto l’interesse per il cibo e i luoghi dove poterlo celebrare nel migliore dei modi.


Disegna da sempre, di recente sono state trovate pitture rupestri a lui attribuite che

risalgono al periodo Paleolitico. ( Di solito i nostri articoli sono più seriosi ma il

carattere allegro di questo locale è contagioso) Facciamo i seri: Lui, disegna da sempre,

lo ha sempre fatto, usando però soltanto il tratto nero, sua figlia Carlotta, un giorno

qualsiasi di dieci e più anni fa, gli ha detto: “babbo… sono bellissimi i tuoi disegni,

perché non provi a colorarli” SBAMM!! È stato subito amore. Conoscendolo ora,

facciamo fatica a pensare a come sarebbe andata, se Carlotta, si fosse fatta i fattacci suoi.


Ristorante Egisto Bros, Montecatini, Aleandro Roncara, Mangiare a manovella,

Aleandro Roncarà nel suo Ristorante – Studio

Ristorante Egisto Bros, Montecatini, Aleandro Roncara, Mangiare a manovella,

Ristorante Egisto Bros, Montecatini, Aleandro Roncara, Mangiare a manovella, Ristorante Egisto Bros, Montecatini, Aleandro Roncara, Mangiare a manovella, Centòmini,  tra pennelli, colle, progetti, barattoli, matite, passioni e …bischerate!


Ristorante Pizzeria  EGISTO BROS

Piazza Cesare Battisti – Montecatini Terme (PT)

Per chiamare clicca sul numero

057278413


Non andate di  MARTEDI  perché è CHIUSO

e ricordate… “una mucca fa sempre comodo”

 

Trattoria DaVero – San Giuseppe

“Quando siamo andati a parlare con il proprietario del fondo,

per capire se ci fosse stata o meno, la possibilità di aprire un

ristorante, ci ha detto: ragazzi…  vedo che vi brillano gli occhi!”  Continua a leggere..