S.Forno Panificio – Firenze

S.Forno Panificio. Il quartiere di Santo Spirito, in Oltrarno, è considerata

una delle zone più “cool” di tutto il mondo.Si trovano li, ancora ignorate dal tempo

Continua a leggere..

PROCACCI – Firenze

Abbiamo il giorno libero e il nostro “modus operandi” è sempre quello di soddisfare

le esigenze di tutti componenti della famiglia.  Abbiamo scelto Firenze per le

infinite tipologie e sfaccettature che offre, un gran mix tra svago e cultura. Dopo aver

 accompagnato Gino al MAF (Museo ArcheologicoNazionale) a vedere le “mummie”

nella sezione Egizia, ci siamo presi una pausa un pò più rilassante e godereccia.


Primo appuntamento per noi, ma sosta imperdibile per tanti

Fiorentini e turisti, decidiamo di fare sosta da Procacci.

 

Procacci, Firenze, Mangiare a manovella, Tartufo, Panino tartufato, Antinori, Wine Bar, Gastronomia di lusso, Toscana, Sandro Verdiani, Tania Boccia

 

Il locale è piccolino ma oggi abbiamo fortuna, uno dei tre tavoli

si è appena liberato e… possiamo andare in scena. È un posto unico e

seducente, che ha la fortuna di avvalorarsi di un’atmosfera d’altri tempi.


Leggiamo in alto: Tartufi, limentari di lusso… non saprei, potremmo anche definirlo

“gastronomia di classe”, oppure un “ winebar ” storico ed elegante. A pensarci bene

però tutto questo appare un pò riduttivo, perché Procacci è questo e anche molto di più.

 

Procacci, Firenze, Mangiare a manovella, Tartufo, Panino tartufato, Antinori, Wine Bar, Gastronomia di lusso, Toscana, Sandro Verdiani, Tania BocciaProcacci, Firenze, Mangiare a manovella, Tartufo, Panino tartufato, Antinori, Wine Bar, Gastronomia di lusso, Toscana, Sandro Verdiani, Tania Boccia

 

Questa antica bottega è un angolo prezioso per la città

di Firenze, è stata aperta nel 1885 da Leopoldo Procacci.


Situata nella centralissima Via de’  Tornabuoni, ( famosissima via

dello shopping dove si concentrano le boutique di Gucci, Cavalli,

Ferragamo, Bulgari, Hermes, Dior,  Prada, Fendi, Armani, Tiffany,

Burberry, Balenciaga e chi più ne ha più ne metta ) si è fatta conoscere

ed amare grazie alle sue specialità legate alla lavorazione del tartufo.

 

Procacci, Firenze, Mangiare a manovella, Tartufo, Panino tartufato, Antinori, Wine Bar, Gastronomia di lusso, Toscana, Sandro Verdiani, Tania Boccia

 

Quando mi trovo di fronte a quella mitica vetrina di neanche due metri,

sento tutto il peso e l’importanza che ricopre questa istituzione della

gastronomia Fiorentina, i suoi panini tartufati sono famosi in tutto il mondo,

per questo noi ne prendiamo due con la mortadella… ( si certo… come no ).


Scherzi a parte, visto che tutti dicono che sono piccoli, ( lo canta anche

Marasco in “Teresina” ...s’andiede da i’Procacci, pè prendere un panino,

la disse: Gl’è piccino! ) allora la scusa è buona per assaggiarne più di uno.

 

Procacci, Firenze, Mangiare a manovella, Tartufo, Panino tartufato, Antinori, Wine Bar, Gastronomia di lusso, Toscana, Sandro Verdiani, Tania BocciaProcacci, Firenze, Mangiare a manovella, Tartufo, Panino tartufato, Antinori, Wine Bar, Gastronomia di lusso, Toscana, Sandro Verdiani, Tania BocciaProcacci, Firenze, Mangiare a manovella, Tartufo, Panino tartufato, Antinori, Wine Bar, Gastronomia di lusso, Toscana, Sandro Verdiani, Tania Boccia

 

Tartufati con tartufo e foie gras, acciughe tartufate con burro della Normandia,

prosciutto crudo e crema di carciofi tartufati, salmone affumicato e crema

di asparagi, brie e cipolle caramellate, e molti altri che cambiano spesso.


Da bere saltiamo il famoso prosecco e dalla lista dei vini al calice

scegliamo un bianco e un rosso della Casa ”Antinori”, che oggi gestisce il locale.

 

Procacci, Firenze, Mangiare a manovella, Tartufo, Panino tartufato, Antinori, Wine Bar, Gastronomia di lusso, Toscana, Sandro Verdiani, Tania Boccia

 

I vecchi proprietari hanno venduto, ma non hanno voluto

cedere la ricetta dei famosissimi panini tartufati e del pollo in

galantina, non sappiamo quindi se in questo passaggio di consegne

si è perso qualcosa nel gusto, tuttavia l’eleganza e la tradizionalità

del posto, perdonano qualunque manchevolezza gastronomica.


Dobbiamo avvisarvi sulla pericolosità di questi panini mignon, perché è

fortemente probabile venire  contaminati dall’effetto ciliegia, “uno tira l’altro”.

 

Procacci, Firenze, Mangiare a manovella, Tartufo, Panino tartufato, Antinori, Wine Bar, Gastronomia di lusso, Toscana, Sandro Verdiani, Tania Boccia

 

Ho letto sui social alcuni commenti di persone che hanno trovato esagerati i prezzi

di Procacci. Beh… purtroppo devo dirvi che non sono molto d’accordo, due euro

per un panino tartufato ( se pur piccolo) non mi sembra davvero così assurdo.


Vi ricordo che stiamo parlando di un locale storico, elegante, raffinato,

nella via più lussuosa della città… un pezzo della vecchia Firenze.

Pochi euro… per entrare nella storia.

 

Procacci, Firenze, Mangiare a manovella, Tartufo, Panino tartufato, Antinori, Wine Bar, Gastronomia di lusso, Toscana, Sandro Verdiani, Tania Boccia

Procacci, Firenze, Mangiare a manovella, Tartufo, Panino tartufato, Antinori, Wine Bar, Gastronomia di lusso, Toscana, Sandro Verdiani, Tania Boccia


PROCACCI 

Firenze – Via de’ Tornabuoni, 64/R


Per chiamare CLICCA sul numero

055211656


La Peppina – Pizzeria

Questa storica pizzeria nata come “Botteghina e Tabacchi”, si trova in

località Santomoro, distante circa sette chilometri dalla Città di Pistoia.

Se possedete una Limousine e una Smart, optate per la seconda, perché il

parcheggio privato c’è, ed è proprio li davanti, ma nel fine settimana trovare

posto è improbabile come il F.C. Santomoro che vince la Champions League.

La Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, PizzaLa Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, Pizza

Becchiamo una serata pressoché perfetta, dopo il pienone

del sabato,  e prima dei 170 prenotati di fine anno. Il menù, a

meno che non avete richieste personali, è praticamente fisso.

La Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, Pizza

Affettati, sottoli, coccole fritte, formaggi, schiacciate, focaccine 

e vassoi di pizze a trancio, e vassoi…  vassoi…  vassoi… e vassoi di tutti i gusti,

margherita, rucola, salsiccia, prosciutto cotto, cipolla, zucchine… e poi come

viene… come ve la portano… voi pensate a muovere le ganasce… perché loro ne portano…

ne portano, e ne portano ancora… finché stremati, non sarete voi a dire “BASTA”!!!!!

La Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, PizzaLa Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, PizzaLa Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, PizzaLa Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, Pizza


Spegnete Masterchef, dimenticate impasti eterei, lievitazioni

perfette e cotture precisissime… sarebbe imprudente pensare a bramosie

gastronomiche, qui dal 1928, si pensa a curare soprattutto, l’appetito.

La Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, PizzaLa Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, PizzaLa Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, Pizza


Siccome eravamo soltanto strapieni… hanno pensato bene di

farci assaggiare degli  Spaghetti al Vino rosso (una padellata)

La Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, Pizza

La Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, Pizza


“La goliardia, è lo spirito che anima gli avventori della Peppina,

in cui all’appetito si accompagna la ricerca dell’ironia e il piacere dello

stare insieme. I prezzi sono popolari e “l’autenticità del posto”… è gratis.

La Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, Pizza

L’ambiente è rustico e informale, fatevi gioiosi e sedete a tavola

con piglio giocoso e disimpegnato, la Peppina è come l’abbraccio

della nonna, amorevole e festoso. Il servizio è amichevole, dal fare

rapido e senza fronzoli, “affidatevi” …solo così scoprirete un buon

posto per passare una serata tranquilla in compagnia. La clientela della

Peppina è affezionata e variopinta, inutile consultare TripAdvisor, troverete

chi la decanta come “migliore dell’universo” e chi “non ci metterò più

piede”, la verità è una sola… dovete provare di persona, come sempre.

La Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, Pizza

La Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, Pizza


 

Ringraziamo di cuore tutta la combriccola della Peppina… Graziano

e Brunero per l’ospitalità, per gli spaghetti e per aver conservato per

quattro generazioni, un pezzo così “vero” di storia della nostra  provincia.

“in Italia è attuale solo il passato”  ( A. Palazzeschi)

La Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, Pizza

Pizzeria LA PEPPINA

Via Casetta di Santomoro 176 , PT


CHIUSO MARTEDI

Per chiamare CLICCA sul numero

057343218


CASA GALA – Osteria e Bottega – Montecatini Alto

Ogni volta che pensiamo a Casa Gala, riaffiorano i ricordi del

viaggio fatto con la moto in Provenza, a Gordes. Non sappiamo

bene cos’è, seduti a quei tavoli, in quella Piazzetta, c'è  una

suggestione particolare, più libera, più distesa...    vacanziera.

Tutto assume una cadenza più spensierata.. più vagabonda.

Scopri la ricchezza della lentezza.

Ceniamo fuori, è una serata fantastica.

Ordiniamo, e mentre aspettiamo, arriva in tavola un

piccolo tagliere con del formaggio e un prosciutto,

con un profumo da far gola al più navigato degli "spillatori".

Ghiotto di Acciughe, non posso sorvolare su di un antipasto di pesce dal titolo:

ALICI, ALICI, ALICI 


Tania invece prova il

Millefoglie croccante al salmone fumè e mele verdi


Affidiamo ad un Friulano D.O.C.  Chardonnay  2015, delle Cantine Livio Felluga,

il compito di ben figurare al cospetto dei secondi di pesce che abbiamo ordinato.


Dalla carta del "Mare di Gala" estrapoliamo un invitante

Omaggio al cecio... con gamberi

e un evergreen intramontabile come la

Frittura di mare e verdurine

( La patata viene sbucciata lasciando più polpa... e fritta insieme al pesce )


La fame era passata,  non la curiosità di assaggiare i dolci.

Tirasimù


 

Cheesecake all'arancia


 

Due caffè... e siamo in pace con il mondo intero.


  John Ruskin, diceva che gran parte del carattere

di ogni uomo, può essere letto nella sua casa.

La casa è l'espressione più intima del nostro mondo

interiore. Narra e svela la personalità di chi la abita.

Quadri, mobili, oggetti, colori e illuminazioni

sono estensioni passionali di chi la vive.

Inizierete proprio cosi, a conoscere Casa Gala, l'atmosfera semplice e la spontaneità

delle persone che l'hanno creata vi trasformerà in poco tempo, da clienti... ad amici.

Musica, arte e design, ingredienti di un menù vincente, che ha fatto

di questo B&B, Osteria e Bottega, un ritrovo raffinato e moderno.

Una cucina che segue il territorio, rispettando

le tradizioni con animo giocoso e creativo.

Ambienti dove si respira aria familiare,  riservatezza in alcuni

giorni, divertimento nelle serate live con musica jazz o blues.


 

 A pochi metri dall'Osteria, c'è la Bottega.

Una saletta con pochi tavoli per eventi, cene

private, o per un aperitivo un pò fuori dagli schemi.


Vino da bere, da gustare, da comprare.

Casa Gala è anche ristoro, con specialità Toscane e

base di partenza per Picnic organizzati  (cesto in vimini

e tovaglia a quadri) da godere nella campagna circostante.

  La potete raggiungere anche con gli storici trenini rossi (Gigio e Gigia)

della funicolare (1898)  che parte da Montecatini Terme, in Viale Diaz 22.

CASA GALA

Via Talenti, 2

Piazzetta Montecatini Alto - PT

Risultati immagini per vecchio telefono

0572766130

La Botteghina del Maialetto – Monsummano Terme

Ci sono due tipi di definizione per il panino.

Wikipedia dice:  Un panino imbottito è una forma di pane di piccola pezzatura

tagliata in orizzontale e riempita con vari companatici, solitamente salumi, formaggi, insalata, etc.

Continua a leggere..

MERCATO CENTRALE – Firenze

Mercato Centrale

Nel 2014, viene riconsegnata ai Fiorentini la struttura in ferro e vetro ideata

dall’ Architetto Mengoni nel 1874, il mercato coperto in San Lorenzo. Lo stesso

architetto che ha pensato e disegnato la Galleria Vittorio Emanuele a Milano.

Continua a leggere..