Tasting Montecatini – Terme Tettuccio

Tasting Montecatini, Mangiare a manovella

 

Si chiama “Tasting Montecatini” l’evento che si è appena concluso ( 29-30-31 Marzo ) all’interno

delle  Terme Tettuccio di Montecatini Terme, precisamente nel bellissimo Salone Portoghesi.

Tasting Montecatini, Mangiare a manovella

 

Una tre giorni enogastronomica all’insegna del gusto e dei sapori, pensata da un gruppo di ristoratori

locali: Giacomo Ferretti, Moreno Degli Esposti e Lorenzo Bertelloni, e realizzata dalla Confcommercio

Pistoia e Prato e Comune di Montecatini Terme, con il patrocinio della Regione Toscana. La

manifestazione  ha visto impegnati ristoranti, aziende vinicole, chef, sommeliers, pasticcerie e produttori

locali. La città di Montecatini si arricchisce così di una manifestazione di pregio che punta

all’interesse di un turismo raffinato ed elegante. La visita di Mangiare a manovella è stata più che

altro un “recarsi a pranzo da amici”, tante erano le aziende e le persone con cui avevamo già un ottimo

rapporto di confidenza. Vi raccontiamo la nostra visita di Domenica 31 Marzo, cercando di segnalare

tutte le eccellenze presenti all’interno della manifestazione. Nel programma-menù “A OGNI PIATTO

IL SUO CALICE“, ( Percorsi di degustazione in abbinamento cibo-vino) si poteva scegliere uno o più

piatti proposti da questo o quel ristorante e degustare in abbinamento il vino consigliato dalle cantine

presenti.


L’occasione è ghiotta… come non approfittare dell’assaggio di un “piatto stellato”. Ci hanno prima

incuriosito, e conquistato dopo, i Tortelli di Pecorino Toscano, brodo di Pigne verdi e Pinoli di

San Rossore, i suoi Aghi caramellati, Miele di favo e acetosa dei campi – La seconda proposta

erano delle Uova di rossa Livornese in bassa temperatura, fondente di Bietole, Asparagi,

Parmigiano affumicato al legno di Ulivo ed Emulsione di Camomille matricaria 

Ristorante ATMAN – Via Borghetto 1 – Loc. Spicchio – Lamporecchio (PT) .Chef  Marco Cahssai.

In abbinamento al piatto, un prodotto proveniente dalle Cantine RUFFINO, un Pinot Grigio del

2018 – Tenuta LA SOLATÌA. 

Atman, Tasting Montecatini, Mangiare a manovella

 

https://www.ruffino.com/it/


Dopo le stelle di Villa Rospigliosi,  incontriamo un amico ristoratore da sempre avvezzo nel proprio

locale, a “maneggiare”  pesce freschissimo, in più, da ormai diversi anni, ha arricchito il proprio

ristorante con una “ostricheria” dove le bollicine hanno trovato il suo habitat naturale. Due i piatti

proposti… Salmone “cotto non cotto” marinato e arrostito, Croccante di Brigidini di

Lamporecchio e Morbido di Yogurt e Miele Toscano. Noi non abbiamo resistito al richiamo della

Tartare al coltello di pescato fresco, riduzione di Vin Santo Toscano e Corallo croccante di

Pecorino Toscano e Paprika dolceRistorante Ostricheria da Lorenzo, Corso Roma 45 –

Montecatini  Terme (PT)  ( leggi la recensione Maggio 2018) Ci siamo affidati (e abbiamo fatto bene) al

consiglio di uno dei Sommeliers dell’ AIS delegazione di Pistoia  che ci ha proposto un Vermentino DOC

PAGLIATURA della Fattoria di Magliano in Maremma.


Tasting Montecatini, Ristorante da Lorenzo, Mangiare a manovella

http://www.fattoriadimagliano.it/


 

Una menzione particolare va ai ragazzi dell’Istituto Alberghiero Montecatini Terme che ci

hanno coccolato con una presenza discreta e molto professionale.

 


 

Proseguiamo il percorso, quando all’improvviso un trascinante odore di formaggio ci prende per mano e

ci porta dritti dritti fino a quella che diventerà la nostra prossima tappa, CASA GALA Ristorante, Via

Talenti 2 – Piazzetta Montecatini Alto PT.  ( Recensione Giugno 2017 )  A fare gli onori di casa lo Chef

Simone Malucchi, che ci presenta un piatto tradizionale della nostra terra proposto però in una nuova

veste. Ravioli pesciatini artigianali in Crema di Blu Stylton Cheese con briciole di Salvia

fritta e Sesamo nero. L’altra scelta era una Parmigianina espressa in Millefoglie di Pane

Carasau con acciughina e Pesto di Capperi.

Tasting Montecatini, Casa Gala, Mangiare a manovella


L’incontro con alcuni amici Blogger ci rende molto felici, la loro presenza è una testimonianza

importante che sottolinea la valenza e l’importanza di questo primo evento in terra di Valdinievole.

Armando Alibrandi della Terra del Gusto e Silvia Ceriegi di Trippando.  Auspicabile in futuro, per

una crescita della manifestazione, una presenza sempre maggiore dei “social” e delle persone che tramite

questi ultimi, sanno fare una promozione mirata e  professionale.


Al primo piano del salone c’era il Mercato della Terra con l’esposizione e la vendita di Prodotti

locali a Km 0. Scendendo e attraversando i 400 mq. del  Salone Portoghesi, si ha la sensazione di

essere in un bosco coperto… dodici meravigliosi pilastri in legno a forma di albero, abbelliscono la

struttura coperta con un bellissimo lucernario dai vetri colorati.  Mentre siamo con il naso all’insù, ci

scontriamo con quella che sarà la nostra prossima degustazione.


Lavora nel paese di Pinocchio ma, a differenza del famoso burattino, lui non racconta bugie,

specialmente in cucina. Lo Chef Iacopo Vannini  del Ristorante Villa Garzoni, Piazza della

Vittoria 1 – Collodi PT , ci presenta i piatti che ha pensato per questa manifestazione. Tortelloni di

Faraona fatti in casa, con Scalogno, su riduzione di Zafferano e Rollatino di Coniglio

farcita alle Castagne in crosta di Lardo di Colonnata. Scegliamo il Coniglio e siamo pronti ad

ascoltare i suggerimenti del Sommelier per valorizzare al meglio questo piatto. La scelta cade su

un Poggilarca 2015 -Carmignano – Artimino

Tasting Montecatini, Villa Garzoni, Mangiare a manovella

Tasting Montecatini, Mangiare a manovella


 

Facciamo nemmeno un paio di metri, e ci troviamo di fronte al signore della carne, Giacomo Ferretti. La

sua è una tradizione familiare che nasce nella Monsummano del 1930. Il nonno Augusto, apre una

macelleria dove, prima Leopoldo e poi Giacomo, tramanderanno la passione e l’impegno per questo

lavoro ai figli e ai suoi collaboratori. Oltre all’Osteria e alla macelleria, sono nate due botteghe dove si

gustano panini fantastici, farciti con prodotti di qualità, molti dei quali di sua produzione. Al Tasting

vanno in scena due cavalli di battaglia molto appetitosi:  Tartaburger e Orzotto al Lampredotto.

Osteria IL MAIALETTOV. della Repubblica 372 Monsummano Terme PT . 

 

Tasting Montecatini, Il Maialetto, Mangiare a manovella


Ci teniamo tantissimo a farvi conoscere anche gli altri Locali presenti a questo evento, che per motivi di tempo e gestione del nostro appetito, non abbiamo potuto onorare.

 

  • Ristorante Cibus – Corso Matteotti 97 Montecatini Terme (PT) – Polpo al Vino rosso con Crema di Fagioli di Sorana IGP Stoccafisso con Salsa sbrisolona.

 

  • Osteria il Bivio -Località Vico,1  Montecatini Terme (PT)  Paccheri con Ragù di Papero e Filetto di Manzo nostrale a bassa temperatura.

 

  • La Dispensa – Via Giugnano 87 – Lamporecchio (PT)  Agnello con Carciofi e Gnocchi Porro, San Pietrino muffato e Noci

 

  • Lucignolo Catering & Restaurant – Via Amendola 1 – Uzzano (PT)  Croccante di Riso al Pecorino stagionato, Crema di Asparagi Pesciatini, Gocce di Pomodoro (vegetariano, gluten free) e Bocconcini di Capriolo alle Mele verdi e Pinoli.

 

  • Pasticceria Desideri – Via Giovanni Gentile – Montecatini Terme (PT)  Zabaione fresco al Vin Santo con Crumble di Cantucci Desideri – Mimosa di Brigidino Desideri con Mousse all’Arancio – Alba Montecatinese, incontro tra Cialde di Montecatini e la Salsa di Cioccolato.

 

Ci sono i cinque sensi, e poi esistono i cinque gusti fondamentali… il Dolce è uno di questi,

considerato da tutti come una sensazione, piacevoleA rappresentare la Famiglia Pellegrini, che ha il

compito ( insieme alla Pasticceria Desideri) di lasciar la “bocca buona” ai tanti intervenuti al Tasting

Montecatini, c’è il sorriso di Serena. Tre sono le proposte della Pasticceria PellegriniVia Ruggero

Leoncavallo 11 Montecatini Terme (PT) . Semifreddo al Cioccolato e Rum – Millefoglie caramellato con

Crema pasticciera Meringato con Cioccolato caldo.

 

Tasting Montecatini, Pasticceria Pellegrini, Mangiare a manovella

Non hanno sbagliato niente neanche stavolta gli amici dell’AIS, Grappa Carmenere Podere Sapaio.

Tasting Montecatini, Podere Sapaio, Mangiare a manovella


 

Purtroppo siamo dovuti scappare pochi minuti prima della degustazione guidata dal Maestro Slitti e gli

Amici del Club Toscano…  Il Sigaro Toscano incontra il Cioccolato. Non meno preziosa è stata

la perdita della presentazione del libro di Stefano Pinciaroli , Chef del Ristorante PS a Cerreto Guidi

FI,  e del giornalista critico enogastronomico  Claudio Mollo.


Pochi centinaia di metri e siamo immersi nella Pineta di Montecatini, coccolati dal sole e dal verde. Le

nostre impressioni sono positive. Gli organizzatori con cui abbiamo parlato sono soddisfatti di questa

puntata “numero zero”, consapevoli che ci sono margini di miglioramento, felici però se ci

sarà l’occasione, di mettersi ancora al servizio di questa città, e per quello che, speriamo tutti, possa

diventare un appuntamento importante per gli amanti del buon cibo e del buon bere.


TASTING MONTECATINI

Terme Tettuccio

Montecatini Terme  – PT

Per informazioni clicca sul numero

0572904266


 

S.Forno Panificio – Firenze

Il quartiere di Santo Spirito, in Oltrarno, è considerata una delle zone

più “cool” di tutto il mondo. Si trovano li, ancora ignorate dal tempo

Continua a leggere..

Locanda Leopoldina – Pieve a Nievole

La Pizza in pala “scrocchiarella” della Locanda Leopoldina a

Pieve  a Nievole (PT)  è una tra le più buone che abbia mangiato

negli ultimi mesi, vera sorpresa per questo inizio d’anno.


Continua a leggere..

PROCACCI – Firenze

Abbiamo il giorno libero e il nostro “modus operandi” è sempre quello di soddisfare

le esigenze di tutti componenti della famiglia.  Abbiamo scelto Firenze per le

infinite tipologie e sfaccettature che offre, un gran mix tra svago e cultura. Dopo aver

 accompagnato Gino al MAF (Museo ArcheologicoNazionale) a vedere le “mummie”

nella sezione Egizia, ci siamo presi una pausa un pò più rilassante e godereccia.


Primo appuntamento per noi, ma sosta imperdibile per tanti

Fiorentini e turisti, decidiamo di fare sosta da Procacci.

 

Procacci, Firenze, Mangiare a manovella, Tartufo, Panino tartufato, Antinori, Wine Bar, Gastronomia di lusso, Toscana, Sandro Verdiani, Tania Boccia

 

Il locale è piccolino ma oggi abbiamo fortuna, uno dei tre tavoli

si è appena liberato e… possiamo andare in scena. È un posto unico e

seducente, che ha la fortuna di avvalorarsi di un’atmosfera d’altri tempi.


Leggiamo in alto: Tartufi, limentari di lusso… non saprei, potremmo anche definirlo

“gastronomia di classe”, oppure un “ winebar ” storico ed elegante. A pensarci bene

però tutto questo appare un pò riduttivo, perché Procacci è questo e anche molto di più.

 

Procacci, Firenze, Mangiare a manovella, Tartufo, Panino tartufato, Antinori, Wine Bar, Gastronomia di lusso, Toscana, Sandro Verdiani, Tania BocciaProcacci, Firenze, Mangiare a manovella, Tartufo, Panino tartufato, Antinori, Wine Bar, Gastronomia di lusso, Toscana, Sandro Verdiani, Tania Boccia

 

Questa antica bottega è un angolo prezioso per la città

di Firenze, è stata aperta nel 1885 da Leopoldo Procacci.


Situata nella centralissima Via de’  Tornabuoni, ( famosissima via

dello shopping dove si concentrano le boutique di Gucci, Cavalli,

Ferragamo, Bulgari, Hermes, Dior,  Prada, Fendi, Armani, Tiffany,

Burberry, Balenciaga e chi più ne ha più ne metta ) si è fatta conoscere

ed amare grazie alle sue specialità legate alla lavorazione del tartufo.

 

Procacci, Firenze, Mangiare a manovella, Tartufo, Panino tartufato, Antinori, Wine Bar, Gastronomia di lusso, Toscana, Sandro Verdiani, Tania Boccia

 

Quando mi trovo di fronte a quella mitica vetrina di neanche due metri,

sento tutto il peso e l’importanza che ricopre questa istituzione della

gastronomia Fiorentina, i suoi panini tartufati sono famosi in tutto il mondo,

per questo noi ne prendiamo due con la mortadella… ( si certo… come no ).


Scherzi a parte, visto che tutti dicono che sono piccoli, ( lo canta anche

Marasco in “Teresina” ...s’andiede da i’Procacci, pè prendere un panino,

la disse: Gl’è piccino! ) allora la scusa è buona per assaggiarne più di uno.

 

Procacci, Firenze, Mangiare a manovella, Tartufo, Panino tartufato, Antinori, Wine Bar, Gastronomia di lusso, Toscana, Sandro Verdiani, Tania BocciaProcacci, Firenze, Mangiare a manovella, Tartufo, Panino tartufato, Antinori, Wine Bar, Gastronomia di lusso, Toscana, Sandro Verdiani, Tania BocciaProcacci, Firenze, Mangiare a manovella, Tartufo, Panino tartufato, Antinori, Wine Bar, Gastronomia di lusso, Toscana, Sandro Verdiani, Tania Boccia

 

Tartufati con tartufo e foie gras, acciughe tartufate con burro della Normandia,

prosciutto crudo e crema di carciofi tartufati, salmone affumicato e crema

di asparagi, brie e cipolle caramellate, e molti altri che cambiano spesso.


Da bere saltiamo il famoso prosecco e dalla lista dei vini al calice

scegliamo un bianco e un rosso della Casa ”Antinori”, che oggi gestisce il locale.

 

Procacci, Firenze, Mangiare a manovella, Tartufo, Panino tartufato, Antinori, Wine Bar, Gastronomia di lusso, Toscana, Sandro Verdiani, Tania Boccia

 

I vecchi proprietari hanno venduto, ma non hanno voluto

cedere la ricetta dei famosissimi panini tartufati e del pollo in

galantina, non sappiamo quindi se in questo passaggio di consegne

si è perso qualcosa nel gusto, tuttavia l’eleganza e la tradizionalità

del posto, perdonano qualunque manchevolezza gastronomica.


Dobbiamo avvisarvi sulla pericolosità di questi panini mignon, perché è

fortemente probabile venire  contaminati dall’effetto ciliegia, “uno tira l’altro”.

 

Procacci, Firenze, Mangiare a manovella, Tartufo, Panino tartufato, Antinori, Wine Bar, Gastronomia di lusso, Toscana, Sandro Verdiani, Tania Boccia

 

Ho letto sui social alcuni commenti di persone che hanno trovato esagerati i prezzi

di Procacci. Beh… purtroppo devo dirvi che non sono molto d’accordo, due euro

per un panino tartufato ( se pur piccolo) non mi sembra davvero così assurdo.


Vi ricordo che stiamo parlando di un locale storico, elegante, raffinato,

nella via più lussuosa della città… un pezzo della vecchia Firenze.

Pochi euro… per entrare nella storia.

 

Procacci, Firenze, Mangiare a manovella, Tartufo, Panino tartufato, Antinori, Wine Bar, Gastronomia di lusso, Toscana, Sandro Verdiani, Tania Boccia

Procacci, Firenze, Mangiare a manovella, Tartufo, Panino tartufato, Antinori, Wine Bar, Gastronomia di lusso, Toscana, Sandro Verdiani, Tania Boccia


PROCACCI 

Firenze – Via de’ Tornabuoni, 64/R


Per chiamare CLICCA sul numero

055211656


JEFFERSON – Amaro Importante

JEFFERSON 

-Amaro Importante-

Jefferson, Amaro Importante, Vecchio Magazzino Doganale, Mangiare a manovella, Assolutamente

“Jefferson era convinto di avere l’amaro più

buono del mondo, forse aveva ragione…


“Viene dalla Calabria il miglior liquore del mondo: Jefferson Amaro Importante, prodotto dal Vecchio Magazzino Doganale, produttore di liquori rurali con sede a Montalto Uffugo nel cosentino. È questo il verdetto dell’edizione 2018 del World’s Drink Awards, il prestigioso contest internazionale che celebra il meglio del beverage mondiale, dove Jefferson Amaro Importante ha messo a segno una straordinaria doppietta, aggiudicandosi la vittoria sia nella categoria degli amari alle erbe, sia nella classifica generale, che include tutti gli spirit. «Forte al naso, amarezza all’inizio che passa. Morbido e liscio e molto ben equilibrato con un finale a base di erbe», sono le qualità apprezzate dalla commissione internazionale che ha assegnato all’amaro calabrese, distribuito da Compagnia dei Caraibi, la palma di miglior liquore.


Consigliato puro o servito con ghiaccio, arancia essiccata e rosmarino.

Jefferson, Amaro Importante, Vecchio Magazzino Doganale, Mangiare a manovella, AssolutamenteJefferson, Amaro Importante, Vecchio Magazzino Doganale, Mangiare a manovella, Assolutamente


 

Vecchio Magazzino Doganale

Per chiamare CLICCA sul numero

3356658310


 

 

La Peppina – Pizzeria

Questa storica pizzeria nata come “Botteghina e Tabacchi”, si trova in

località Santomoro, distante circa sette chilometri dalla Città di Pistoia.

Se possedete una Limousine e una Smart, optate per la seconda, perché il

parcheggio privato c’è, ed è proprio li davanti, ma nel fine settimana trovare

posto è improbabile come il F.C. Santomoro che vince la Champions League.

La Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, PizzaLa Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, Pizza

Becchiamo una serata pressoché perfetta, dopo il pienone

del sabato,  e prima dei 170 prenotati di fine anno. Il menù, a

meno che non avete richieste personali, è praticamente fisso.

La Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, Pizza

Affettati, sottoli, coccole fritte, formaggi, schiacciate, focaccine 

e vassoi di pizze a trancio, e vassoi…  vassoi…  vassoi… e vassoi di tutti i gusti,

margherita, rucola, salsiccia, prosciutto cotto, cipolla, zucchine… e poi come

viene… come ve la portano… voi pensate a muovere le ganasce… perché loro ne portano…

ne portano, e ne portano ancora… finché stremati, non sarete voi a dire “BASTA”!!!!!

La Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, PizzaLa Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, PizzaLa Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, PizzaLa Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, Pizza


Spegnete Masterchef, dimenticate impasti eterei, lievitazioni

perfette e cotture precisissime… sarebbe imprudente pensare a bramosie

gastronomiche, qui dal 1928, si pensa a curare soprattutto, l’appetito.

La Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, PizzaLa Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, PizzaLa Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, Pizza


Siccome eravamo soltanto strapieni… hanno pensato bene di

farci assaggiare degli  Spaghetti al Vino rosso (una padellata)

La Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, Pizza

La Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, Pizza


“La goliardia, è lo spirito che anima gli avventori della Peppina,

in cui all’appetito si accompagna la ricerca dell’ironia e il piacere dello

stare insieme. I prezzi sono popolari e “l’autenticità del posto”… è gratis.

La Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, Pizza

L’ambiente è rustico e informale, fatevi gioiosi e sedete a tavola

con piglio giocoso e disimpegnato, la Peppina è come l’abbraccio

della nonna, amorevole e festoso. Il servizio è amichevole, dal fare

rapido e senza fronzoli, “affidatevi” …solo così scoprirete un buon

posto per passare una serata tranquilla in compagnia. La clientela della

Peppina è affezionata e variopinta, inutile consultare TripAdvisor, troverete

chi la decanta come “migliore dell’universo” e chi “non ci metterò più

piede”, la verità è una sola… dovete provare di persona, come sempre.

La Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, Pizza

La Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, Pizza


 

Ringraziamo di cuore tutta la combriccola della Peppina… Graziano

e Brunero per l’ospitalità, per gli spaghetti e per aver conservato per

quattro generazioni, un pezzo così “vero” di storia della nostra  provincia.

“in Italia è attuale solo il passato”  ( A. Palazzeschi)

La Peppina, Pizzeria, Mangiare a manovella, Santomoro, Pistoia, Pizza

Pizzeria LA PEPPINA

Via Casetta di Santomoro 176 , PT


CHIUSO MARTEDI

Per chiamare CLICCA sul numero

057343218