Ristorante ” Al Corso” – Lucca

Corso Garibaldi, ha una particolarità che lo distingue dalle altre vie di

Lucca. Nel 1955, Mario Maffei, trentenne ingegnere comunale Lucchese,

ebbe mandato dall’allora Sindaco Giovanni Marchetti di riqualificare con

delle aiole, i nuovi marciapiedi costruiti in quella che i Lucchesi chiamavano

allora “Via del fosso coperto”. Scelte dal botanico Giovanni Lunardini,

vennero piantate una cinquantina di piante di magnolia soulangeana

(una specie rara). In primavera la fioritura di queste piante regala uno spettacolo

affascinante.  Colori antichi… pastelli raffinati, mille sfumature tra rosa e bianco da

poter ammirare semplicemente camminando per strada. Corso Garibaldi ha però

un’altra caratteristica, diversa dalla prima ma comunque interessante: quella di

ospitare il “Ristorante Al Corso”.  Nella penombra del viale l’ingresso luminoso

risalta su tutto come una finestra accesa di una casa in mezzo al buio della campagna.

Il locale si presenta sobrio, di gusto, tutto giocato su toni

naturali, l’arredo è contemporaneo, arricchito da soffitti

in legno con travi e mezzane pitturate di un bianco antico.

Accoglienza perfetta, e dopo pochi secondi possiamo già approfittare del tavolo

che avevamo prenotato. Per l’attesa ci hanno servito dei Crostini di pane

tostato con una mousse che nessuno si ricorda al gusto di che cosa ( qua si

capisce che non ci pagano ),  l’unico ingrediente di cui siamo tutti sicuri è la Paprika.

Un mini Spritz che va a nozze con il gusto della

Paprika, vari tipi di Pane con una Schiacciata

buo-ni-ssi-ma, completano il benvenuto… ci piace.

Il menù parla chiaro: carne e pesce cucinati con estro

e creatività, si trattano prodotti di qualità con ricerca e

sperimentazione, senza abbandonare troppo la tradizione.

La fame non manca… siamo davvero curiosi di assaggiare la cucina del Corso.

Dagli Antipasti:


 

Uovo di Parisi, Asparagi e Tartufo     Foto L.Bini


La Tartara di Manzo, Fiore di Cappero, Acciuga del

Mar Cantabrico, Cipolla rossa di Tropea, Salsa Senape

e la Cialda croccante di Pecorino della Garfagnana.


Il tonno scottato, il Cavolo viola e la Maionese all’Avocado


 

La nostra degustazione di Mare


 

⊗   P R I M I   ⊗

Raviolo di Baccalà, Patate viola e cime di Rapa


La Carbonara al Tartufo con guancia di Maiale e Uovo del Parisi.


 

Il Tortello al Ragù


Cantina interessante con tante proposte locali e nazionali.

Approfittando della disponibilità del personale ci siamo lasciati

consigliare un LIBER della Fattoria Cerreto Libri.  Ex Chianti Rufina,

fuori per scelta aziendale dalla denominazione DOCG, diventa un IGT,

libero come il significato del suo nome, questo vino sfata il detto che i

biodinamici non raggiungono livelli di profumi e sentori della normale

vinificazione. Freschezza e frutta in bocca… è stata una piacevole scoperta.


 

Cambio di contorni per Olivia, in origine: rapini e topinambur, adesso..

Filetto di Vitella con Patate al forno


Maialino di Latte cotto a bassa temperatura,

Spinaci e salsa di Mele verdi


 

Non siamo noi che vogliamo i Dolci:

…sono loro che vogliono noi!

Il CheeseCake, Lamponi e Basilico


Croccante di Nocciole, Mousse di Cioccolato e Caramello salato


Il Pistacchio, la Ricotta e il Cioccolato


Il Cestino croccante e la Frutta fresca


 

Le “coccole” proseguono anche con il Caffè, che viene accompagnato

da biscottini  e dolcetti fatti in casa. ( il croccantino è veramente super)


Al Ristorante ” Al Corso” c’è capacità e voglia di far bene. Il  locale è  curato

ma privo di orpelli, molta importanza quindi alla buona cucina che percepiamo

essere una priorità. La conduzione sa essere “easy” ma professionale all’occorrenza.

Un altro validissimo motivo per visitare Lucca… e le magnolie di Via Garibaldi.


Ristorante ” Al Corso”

Corso Garibaldi, 137    LUCCA

 

Per chiamare CLICCA sul numero 

 

0583057069


 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *